Certificazione DSA ASL

Certificazione DSA ASL Milano

Certificazione DSA ASL Milano

Certificazione DSA ASL Milano

La certificazione DSA ASL può essere effettuata da equipe appartenenti a strutture pubbliche, costituite da neuropsichiatra infantile, psicologo esperto in disturbi dell’apprendimento, logopedista, o da equipe private per esempio come la nostra sita in Milano, costituite anch’esse da neuropsichiatra, psicologo e logopedista, che siano iscritte nell’elenchi delle ASL della Regione Lombardia dei “Soggetti autorizzati ad effettuare attività di prima certificazione diagnostica, valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dalla L. 170/2010”. Essi sono reperibili su internet presso i siti delle ASL.

Una corretta diagnosi e certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) deve tenere conto di alcuni segni:

  • un’alterazione (“Disturbo”) dei normali processi di sviluppo e non un ritardo dei normali processi dello sviluppo;
  • difficoltà significative, ma circoscritte (“Specifiche”), associate ad un Quoziente Intellettivo nella norma (Q.I. >85);
  • assenza di lesioni cerebrali clinicamente evidenziabili;
  • prime manifestazioni durante la prima scolarizzazione;
  • persistenza per tutta il corso la vita;
  • espressività diversa durante la diverse fasi evolutive (le manifestazioni si modificano in base all’età);
  • risultati ai test di lettura, scrittura, abilità aritmetiche significativamente inferiori ai valori attesi per classe o per età (sono inferiori alla media di 2 ds; oppure sono inferiori al 10° o 5° percentile);
  • comorbilità (compresenza) nello stesso soggetto di più disturbi specifici dell’apprendimento o di altri disturbi (come l’ADHD, i disturbi d’ansia, depressione e disturbi della condotta);
  • impatto significativo e negativo per l’adattamento scolastico e/o per le attività della vita quotidiana.

Tipi di DSA o Disturbi Specifici dell’Apprendimento

Nel Disturbo Specifico di Lettura o Dislessia il testo scritto viene decodificato con una velocità e correttezza statisticamente inferiore rispetto a quanto atteso in base all’età e alla classe frequentata. La lettura pertanto risulta lenta e scorretta, caratterizzata ad esempio da sostituzioni, omissioni di lettere o parole. La diagnosi viene effettuata dopo il completamento del II anno di scuola Primaria.

Nel Disturbo Specifico della Compitazione o Disortografia la scrittura mostra una correttezza statisticamente inferiore rispetto a quanto atteso in base all’età e alla classe frequentata. La scrittura è caratterizzata da numerosi errori ortografici (omissioni e sostituzioni di lettere, utilizzo errato di accenti, doppie, o dell’“h”). La diagnosi viene effettuata dopo il completamento del II anno di scuola Primaria.

Nella Disgrafia la qualità del tratto grafico e/o la velocità con cui viene effettuato sono statisticamente inferiori rispetto a quanto atteso per l’età e la classe frequentata. La scrittura è lenta, a volte dolorosa e difficilmente decifrabile. La diagnosi viene effettuata dopo il completamento del II anno di scuola Primaria.

Nel Disturbo Specifico delle Abilità Aritmetiche o Discalculia la conoscenza numerica (il contare in modo progressivo-regressivo, la lettura dei numeri, il confronto e ordinamento) e l’Abilità di calcolo (calcolo mentale, rapidità di calcolo, il calcolo scritto, l’utilizzo/scelta degli algoritmi delle operazioni, sono inferiori rispetto a quanto atteso in base all’età e alla classe frequentata. La diagnosi può essere effettuata dopo la fine del III anno della Scuola Primaria.

Esiste anche un Disturbo misto delle capacità scolastiche in cui la discalculia è associata alla dislessia o disortografia o disgrafia.

Riabilitazione dei DSA

Qualora emerga una Disturbo Specifico dell’Apprendimento, sarebbe necessario avviare un percorso riabilitativo al fine di migliorare le abilità di lettura, scrittura o di conoscenza numerica e abilità di calcolo. In tali percorsi riabilitativi possono essere migliorate anche le abilità di studio, la memoria e l’attenzione. Il numero di incontri è variabile e dipendente del profilo di ogni soggetto, ma comunque è sempre necessario partire da una adeguata diagnosi e Certificazione DSA ASL in modo da poter usufruire delle agevolazioni che la legge italiana prevede.